Storia del comune

Dettagli della notizia

Storia del comune

Data:

29-08-2023

Storia del comune

Descrizione

Cenni Storici

E’ detto “Sancti  Blasi” dal latino curiale ;

“Santo Biase e San Biase dal Summonte ” nel secolo xv “. Non puo’ dubitarsi che il suo nome provenga da qualche romitorio dedicato a San Biagio Vescovo Armeno,che fu il nucleo iniziale del villaggio .Inizialmente sembrava che San Biase avesse avuto origine da una colonia Serbo-Dalmata , invece San Biase era feudo abitato dal 1400.Nei tempi Svevi, probabilmente, fu feudo dei Conti di Aquini , famiglia potentissima,dei quali si tracciano i ragguagli storici nella mon. Di Rotello. Nei primordi della dominazione Angioina,San Biase fu feudo della famiglia Santangelo,il cui dominio sull’universita’ cesso’ con la morte di Simone Santangelo il quale aveva dovuto sostenere una lite con tale Adenulfo Balsano , monaco ospedaliero cassinese . Nel 1326 troviamo menzionato  un Alibamonte di San Biase tra i cavalieri al seguito del Duca di Calabria .Nel 1382 San Biase era gia’ feudo di Niccolo’ di Sangro. Nel 1443 ne’ fu titolare Paolo di Sangro; lo stesso dono’ nel 1450 il feudo al germano Prinzivalle, il quale ne fu’ privato da Re Ferrando II Aragonese . Re Ferrando con diploma del 9 febbraio 1496 , assegnava San Biase in feudo alla citta’ di Isernia.Tuttavia non si trattava di una donazione , ma di un regalo di un paio di annualita’ di rendita del feudo stesso ,poiche’nel 1498 San Biase era intestato ai Carafa feudali di Forli’.

Anteriormente al 1558 San Biase divenne feudo della famiglia Blasi o De Blasiis, che alcuni vogliono originaria di San Biase altri di Trivento, in realta’ essa dimorava a Campobasso . Della famiglia De Blasiis  citiamo Domenico che governo’ il feudo dal 1540 al 1559 , Carlo , la cui unica figlia sposo’ Diego  De Varanis, temporaneo governatore di Trivento , con l’obbligo di assumere il cognome di lei  onde il motto : “” Excisa non avulsa”” che dall’epoca di tale patto,contorno’ lo scudo baronale ad indicare  che la stirpe continuava. Ultimo feudatario fu Prosdocimo de Blasiis dal quale il feudo passo’ in testa alla famiglia lucernina Scoppa de Blasiis .  

A cura di: Ufficio Segreteria

Ultimo aggiornamento: 16-04-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri